CONSIGLIO COMUNALE IN DIRETTA STREAMING, MA ALL’INSEGNA DELLE TASSE


Dopo esserci congratulati per aver dotato il consiglio comunale dello streming così che si possano seguire le sedute consiliari e quindi permettere a più persone di interessarsi degli atti e deliberazioni, abbiamo affrontato alcuni temi propedeutici all’approvazione del bilancio.
Il tema più rilevante all’ odg riguardava la Tari (tariffa sui rifiuti).

A fronte dei giusti e condivisibili sgravi introdotti per chi produce meno rifiuti, come chi fa il compostaggio e per chi ricicla plastica con Mister Pack (che quindi si ripagano da soli), abbiamo ritenuto che la riduzione introdotta, pari al 10 % della Tari per le attività commerciali del centro e l’esenzione per il primo anno per le nuove attività, sempre del centro urbano, non sia un provvedimento opportuno in quanto il mancato introito (circa 40.000 euro) viene posto a carico del bilancio comunale gravando sulle tasche di tutti i cittadini e imprese di San Cesareo.

Abbiamo ritenuto pertanto come gruppo consiliare di non approvare il provvedimento, perché riteniamo non condivisibile il principio che il costo della facilitazione concessa ad alcuni debba essere pagata da tutti. Ancor più perché riteniamo questi aiuti semplici palliativi che non rivitalizzeranno certo il commercio nel centro che ha ben altre problematiche, non ultimo il recente provvedimento di chiusura al traffico del centro urbano per alcuni veicoli che penalizzerà non poco le attività locali.

Sul fronte tariffe Tari 2019 segnaliamo inoltre un’inversione di tendenza , per la prima volta queste registrano infatti, dopo un trend in discesa negli ultimi tre anni, un incremento sia pure lieve dell’1 -2 % delle tariffe rispetto allo scorso anno. Insomma: RIDUZIONI PER POCHI E AUMENTI CHE PAGHIAMO TUTTI.

Unica novità positiva è che ora è possibile seguire le attività del consiglio comunale con lo streaming che vi invitiamo a seguire in diretta http://www.digital4democracy.com/seduteonline/sancesareo/