PASTICCIO CIRCOLAZIONE STRADALE A SAN CESAREO


Dopo i vari sensi alterni difficili da ricordare, si aggiunge l’ordinanza del Comandante della Polizia Municipale che limita la circolazione stradale ai veicoli diesel fino a euro 3 dal 1 novembre al 31 marzo 2020, dalle ore 8.30 alle ore 17.30, in base ad un indirizzo della Giunta Comunale a sua volta in attuazione di un accordo di programma tra Regione Lazio e Ministero dell’Ambiente dove i sindaci eseguono quello che ordina la Regione.

Molti i dubbi sia sull’opportunità che sulla giuridicità del provvedimento.

Ci domandiamo :

  • Perché una tale ordinanza è stata emanata dal Comandante della Polizia Municipale e non dal Sindaco come avviene in tutte le altre città d’Italia? Forse per attenuare un possibile impatto mediatico negativo? Ognuno deve assumersi le proprie responsabilità!
  • Che senso ha, se si vuole davvero salvaguardare la qualità dell’ aria, limitare la circolazione solo al centro storico con tutte le ripercussioni negative che andrebbero a ricadere su scuole, commercio locale e servizi pubblici essenziali?
  • Perché non si previene il fenomeno attuando il piano operativo per il risanamento della qualità dell’aria per il quale il Comune dispone anche di un finanziamento di 100.000 euro, comunicato ad ottobre 2018, sulla base di un progetto presentato dalla precedente Giunta nel marzo 2018?
  • Quale è la centralina che misura i valori di PM10 e NO2 relativi al nostro comune? Non possono imporci misurazioni prese a Colleferro o a Roma.

 

Tante sono le domande e le eccezioni da fare e le porremo al prossimo Consiglio comunale nell’interesse della cittadinanza.

Il “cambiamento” riteniamo vada fatto sempre in meglio e non in peggio!